Nello scorso triennio,come Commissione Odontoiatrica ,si sono raggiunti risultati importanti soprattutto per quanto concerne il definitivo riconoscimento del nostro ruolo come elemento di equilibrio nell’affrontare i temi della professione e nel contempo come rappresentanza Odontoiatrica all’interno del Consiglio Direttivo del nostro Ordine.
 
Questo ci porta ad affrontare questioni comuni,senza che ci sia differenziazione tra le tematiche mediche ed odontoiatriche.A livello Nazionale certamente alcuni passaggi dovranno essere ancora oggetto di provvedimenti normativi per raggiungere il risultato di piena autonomia, gestionale,economica e politica, del nostro Albo all’interno e nell’ambito dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.
 
Tanti i temi che saranno oggetto di discussione per il prossimo triennio.Il rapporto costante con le Università,per quanto concerne il tema delicato della formazione e della necessità di determinare la definizione di numero programmato nell’ambito della UE.La pubblicità sanitaria,in quanto come da una recente sentenza della Corte di Cassazione (n.3717 del 09.03.2012) che ha confermato la responsabilità del singolo professionista nella informazione pubblica e che il Codice Deontologico è legge, nello specifico riferimento agli articoli sulla pubblicità dell’informazione sanitaria.
 
Per concludere ed invitarVi a fornirci le vostre domande anche con l’aiuto del nuovo sito del nostro Ordine,mi piace ricordare il ruolo dell’Ordine quale ente ausiliario del Ministero della Salute,dotato di quel carattere di terzietà che ne contradistingue le funzioni di garanzia a tutela della salute del cittadino.

 
 
Dr. Giuseppe Magro