Si informa che il nuovo D.G.P.R. n.90/R/2020 del 16 settembre 2020 che modifica il regolamento n.79/R/2016 di attuazione della Legge Regionale nr.51/09, (Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi di esercizio e sistemi di accreditamento), reca delle importanti novità già in vigore.

Infatti, l’articolo 19 del citato D.G.P.R. 90/R/2020, al comma 2, prevede che:

Sono altresì soggetti a Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) gli studi medici che erogano anche visite o diagnostica strumentale non invasiva complementare all’attività clinica senza refertazione per terzi

In buona sostanza, il D.G.P.R. 90/R/2020 ha abrogato la cosiddetta “attività libera” (che non necessitava di alcuna autorizzazione o comunicazione)  introducendo l’obbligo di effettuare una SCIA “semplificata” per tutti i professionisti che effettuano solo visite o diagnostica  strumentale non invasiva complementare all’attività clinica.

Pertanto,  tutti gli studi professionali nei quali si esercita attività sanitaria, fatta eccezione per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta convenzionati per l’assistenza primaria, dovranno adeguarsi, entro il 30 settembre 2021, alle nuove disposizioni previste dal Regolamento di cui sopra. Questi dovranno effettuare SCIA semplificata da inviare al Comune tramite il portale telematico STAR ( http://www.suap.toscana.it/star) seguendo le indicazioni e la modulistica scaricabile dal sito della Regione Toscana https://www.regione.toscana.it/sst/procedure/autorizzazione-e-accreditamento

Si precisa che la presente comunicazione non interessa i professionisti che sono già in regola con la normativa in oggetto.